Stefano Signorini

Fotografo

Torna all'home page

FotoCiclando

L’aprirsi della bella stagione è un toccasana per gli appassionati della mountain-bike: una pompatina ai pneumatici e via! E se noi siamo anche fotoamatori incalliti ? Allora non ci resta che portarci appresso anche la nostra inseparabile reflex, perché le occasioni per scattare delle belle foto non mancano mai. Io però un bel mattino mi sono alzato con la pazza idea di unire veramente, in senso fisico, i miei due hobby! Infatti ho pensato di scattare delle foto mentre pedalavo, foto-ciclando, appunto! In alcuni casi ho tenuto la fotocamera in mano, ma per la maggior parte delle riprese l’ho installata sulla bicicletta stessa. In questo articolo vedrete i risultati ottenuti e vi mostrerò come ho fatto ad applicare la reflex alla bicicletta.

COME INSTALLARE LA REFLEX SULLA BICICLETTA.

Vi sono diverse maniere di fissare la fotocamera sulla bici e questo dipenderà molto anche dalla nostra fantasia e dalla nostra abilità meccanica. Conviene innanzitutto procurarsi una vite di fissaggio della fotocamera e poi alcuni pezzi di lamiera di metallo o, meglio, di alluminio. Con la lamiera possiamo modellare a piacimento dei supporti che collegheremo saldamente alla bicicletta con dei bulloni e ai quali fisseremo la fotocamera con l’apposita vite di fissaggio. Secondo me le inquadrature più spettacolari si ottengono posizionando la macchina fotografica davanti alla ruota anteriore oppure all’altezza del mozzo di quella posteriore. Però anche tenendo la fotocamera con le mani si ottengono immagini decisamente inconsuete.

Per il montaggio della reflex sul telaio della bicicletta occorre procurarsi alcune barre di ferro o di alluminio, qualche bullone ed uno scatto a distanza con prolunga. Ognuno di noi valuterà poi il modo migliore per fissare la fotocamera sulla bicicletta e l’inquadratura migliore da effettuare. A proposito di inquadratura, è preferibile studiarla a casa e farsi magari qualche tacca di riferimento in modo da montare la reflex solo al momento delle riprese ed in maniera molto veloce. Per stabilizzare meglio la macchina fotografica ci si può aiutare con dei fili metallici che poi nella fotografia saranno quasi invisibili.

QUALCHE CONSIGLIO TECNICO PER LE FOTO-CICLATE

Naturalmente gli appassionati delle due ruote non avranno bisogno di nessun consiglio riguardante l’abbigliamento da indossare oppure il modo di condurre la loro bicicletta. Però se desideriamo cimentarci in riprese come quelle pubblicate in queste pagine sarà meglio attenerci ad alcune regole precise.

  • Innanzitutto è buona norma indossare sempre il caschetto: è vero che non si raggiungono velocità folli ma pedalare con un chilogrammo di attrezzatura sul mozzo posteriore o, peggio, sistemata davanti alla ruota anteriore, non è impresa facile. Ci vorrà un po’ di allenamento per trovare l’equilibrio giusto!
  • E’ preferibile utilizzare dei pneumatici semi-stradali con le tacche centrali del battistrada unite: in tale modo si evitano il più possibile eventuali vibrazioni della macchina fotografica.
  • Prima di iniziare la nostra pedalata è fondamentale controllare il serraggio di ogni bullone della struttura portante della fotocamera: se l’attrezzatura entrasse in contatto con la ruota mentre pedaliamo sarebbero guai seri sia per essa che, soprattutto, per noi!
  • Non lanciamoci in discese troppo veloci senza prima aver testato la tenuta della nostra attrezzatura ed aver preso confidenza con il mutato equilibrio della bicicletta.

PER CHI VUOLE ESAGERARE: FOTO-IMPENNANDO

Se ci vogliamo cimentare in imprese spericolate magari effettuando impennate come quelle fotografate in questo articolo, rischiando anche l’osso del collo, come ho fatto io, beh, allora è meglio chiarire subito una cosa: non ci si può improvvisare acrobati da un momento all’altro! Se si è sempre fatto al massimo un giretto in bicicletta per le vie del centro è meglio non provare nemmeno ad alzare la ruota senza reflex!

Chi, invece è un esperto di mountain-bike può certamente fare delle belle fotoimpennate, tenendo presente un paio di suggerimenti:

  • Il freno posteriore durante un’impennata va utilizzato per controllare eventuali sbilanciamenti all’indietro. In pratica se ci si sbilancia troppo all’indietro si frena per evitare il cappottamento. E’ consigliabile frenare sempre dolcemente in quanto un brusco atterraggio sulla ruota anteriore potrebbe avere brutte conseguenze per la nostra attrezzatura.
  • La ruota anteriore ha una funzione giroscopica, sarebbe a dire che funziona in realtà come un giroscopio cioè uno strumento utilizzato per dare stabilità grazie al movimento a forte velocità di un disco. E’ quindi preferibile impennare la bicicletta quando si è raggiunto una andatura che consenta alla ruota anteriore di girare velocemente.

ARTICOLO PUBBLICATO SULLA RIVISTA FOTOGRAFARE DI APRILE 1999



Torna indietro

Copyright e Brevetti

Tutte le fotografie pubblicate in questo sito sono coperte da Copyright dell'autore e le Panoramic Card sono coperte da brevetto europeo.
Chiunque pubblica foto di Stefano Signorini su carta o sul web senza autorizzazione dell'autore verrà perseguito penalmente e civilmente ai sensi della legge sul diritto d'autore.